SUDEST57
Via R. Boscovich, 50
20124 Milano
Italy

Tel: +39 (0) 22043531
Fax: +39 (0) 220403199
Mail: info@sudest57.com
EXHIBITION
settembre 21, 2018
Elliott Erwitt – Personae, Reggia di Venaria

“Personae”: Elliott Erwitt alla Reggia di Venaria

Sudest57 torna alla Reggia di Venaria con un’altra grande retrospettiva, questa volta dedicata a Elliott Erwitt. Personae sarà esposta nella Sala dei Paggi, dopo il successo con più di 170.000 visitatori di Il mondo di Steve McCurry, con le foto a colori di Elliott Erwitt riscoperte dopo molti anni, accanto alle immagini in bianco e nero, vere icone della fotografia mondiale. Non mancherà l’alter ego di Elliott Erwitt, Andrè S. Solidor, con le sue bizzarre creazioni.

Erwitt Sudest57 Venaria

Come nasce Personae

L’archivio di Elliott Erwitt contiene le sue foto, scattate fin dagli anni Quaranta. Prima in bianco e nero a cui poi si aggiungerà il colore. Come molti fotografi che hanno vissuto il passaggio tra le due pellicole, Elliott Erwitt predilige il bianco e nero per i progetti personali e riserva il colore per lavori pubblicitari o editoriali.

Nel 2013, per la prima volta dopo molti decenni, Erwitt riapre i cassetti del suo archivio a colori: nasce così Kolors, il suo primo libro di foto a colori. Nel 2016, Biba Giacchetti, la curatrice della mostra, vola a New York per scegliere insieme a lui quali tra queste foto avrebbero composto la sua retrospettiva.

Personae, cioè maschere, perché Elliott Erwitt riesce a rappresentare la vita concreta degli individui, ma al tempo stesso nelle sue fotografie si legge un senso della maschera e del teatro.

 

Erwitt Sudest57 Venaria

USA. Las Vegas, Nevada, 1957. Showgirls © Elliott Erwitt

 

Elliott Erwitt e il bianco e nero

California Kiss, Paris Jump, il ritratto di Che Guevara e Marilyn Monroe in accappatoio con un libro: la retrospettiva di Elliott Erwitt include anche le sue icone in bianco e nero. Ironia, fotografie dai tanti significati e scatti di personaggi entrati nella storia rivelano un Elliott Erwitt mai banale. Queste stampe, allestite nella stessa sala, ma in una sezione distinta, completano il percorso della mostra.

Erwitt Sudest57 Venaria

USSR. Moscow. 1959. Nikita Khrushchev and Richard Nixon © Elliott Erwitt

André S. Solidor, l’alter ego di Elliott Erwitt

Quando Elliott Erwitt parla di André S. Solidor, lo fa con distacco. In un’intervista si meraviglia anche di come abbia potuto trovare un editore per le sue foto. Elliott Erwitt crea il suo alter ego per mettere in ridicolo un certo tipo di fotografia contemporanea, che sfrutta il nudo gratuito e l’eccentricità fine a sé stessa.

 

André S. Solidor Self-Portrait With Roach

 

Biba Giacchetti è la curatrice della mostra, allestita con il progetto di Fabrizio Confalonieri. Organizzata da Civita Mostre e il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, in collaborazione con Sudest57. Sarà aperta dal 27 settembre 2018 al 24 febbraio 2019. L’audioguida in italiano e in inglese è inclusa nel biglietto d’ingresso. Per maggiori informazioni riguardo orari e biglietti potete visitare il sito ufficiale della Reggia di Venaria. Al bookshop sarà possibile acquistare il catalogo edito da Sudest57 Elliott Erwitt Photographs – The Sudest57 Collection con le sue immagini in bianco e nero più famose.

EDITORIAL
settembre 20, 2018
Lorenzo Vitturi – Touch of Love, Marie Claire

Lorenzo Vitturi – Touch of Love, Marie Claire

Vitturi Sudest57 Marie Claire

Vitturi Sudest57 Marie Claire

Vitturi Sudest57 Marie Claire

 

 

Editoriale e mostra fotografica in Via della Spiga per la Milano Fashion Week

In collaborazione con Marie Claire Italia

 

Fotografo: Lorenzo Vitturi

Stylist: Elisabetta Massari

Set Designer: Miren Marañon

Make Up: Carol Brown per Terri Manduca

Hair Stylist: Rory Rice per WM Management

Casting director: Nick Forbes Watson

Assistente Stylist: Fiammetta Moscatelli

EXHIBITION
luglio 27, 2018
Steve McCurry, “Glaube und Gebet” – Galerie der Stadt Tuttlingen. Germania

Sudest57 valica le Alpi e porta Steve McCurry in Germania. A Tuttlingen, è aperta la mostra Glaube und Gebet, “Fede e Preghiera”. Trenta immagini del nostro fotografo che raccontano la spiritualità tra monaci dell’Asia, processioni cattoliche e predicatori del continente americano.

Un nostro piccolo gioiello aperto fino al 30 settembre, alla Galerie der Stadt Tuttlingen, nella regione del Baden Württemberg.

Steve McCurry Sudest57 Tuttlingen

Polonnaruwa, Sri Lanka, 1995 © Steve McCurry

 

Steve McCurry Sudest57 Tuttlingen

Turchia, 2011 © Steve McCurry

 

 

 

 

Steve McCurry Sudest57 Tuttlingen

EXHIBITION
luglio 2, 2018
Steve McCurry Icons – Scuderie del Castello Visconteo, Pavia

La sesta tappa di Icons di Steve McCurry, ospitata alle Scuderie del Castello di Pavia, si è conclusa. In quasi 33.000 persone hanno scelto di visitarla.
Per noi un grande successo: non solo un numero sulla carta, ma segno dell’interesse sempre più vivo per fotografie del nostro Steve McCurry che rappresentano popoli da tutto il mondo e luoghi lontani.

 

McCurry Icons Pavia Sudest57

 

Lago Inle, Birmania, 2011 © Steve McCurry

ADVERTISING
giugno 19, 2018
Garrigosa Studio – Inter, Campagna Abbonamenti 2018/2019

Garrigosa Studio interpreta il ritorno in Champions League dell’Inter per la campagna abbonamenti della stagione 2018/2019 con un grande ritratto corale. I tifosi di tutte le generazioni, amici entusiasti e fidanzati legati dal tifo festeggiano la ritrovata partecipazione alla Coppa Campioni.

Molte le chicche per gli occhi più attenti, tra cui il serpente, simbolo dei nerazzurri, che si mischia tra i supporters, una ragazza che richiama la Madonnina e i rifermenti all’arte rinascimentale sparsi tra le nuvole.

 

Garrigosa Inter

 

Credits:

Client: Inter Fc

Fotografo: Garrigosa Studio

Direzione Creativa Esecutiva: Giorgio Cignoni e Federico Ghiso

Creative Supervisor: Jan Mattassi e Marco Tironi

Copywriter: Demetrio Chirico

Art Director: Mauro Breda e Gianluca Gianelli

 

Per maggiori informazioni riguardo i progetti di Garrigosa Studio, potete inviare una mail a info@sudest57.com

EXHIBITION
giugno 13, 2018
Steve McCurry, “Icons” – Villa Bardini, Firenze

La retrospettiva

La produzione quarantennale di Steve McCurry arriva a Villa Bardini con la retrospettiva Icons: 100 foto scelte dal fotografo tra le più famose e le più care, insieme a Biba Giacchetti, la curatrice della mostra. Le acrobazie dei monaci del tempio di Shaolin, gli sguardi fieri dei ritratti, i paesaggi distrutti dalla guerra. Gli occhi di Sharbat Gula.
La forza delle immagini di Steve McCurry sta proprio in questo: metterci a contatto con le etnie più lontane, dalle condizioni sociali più disparate e farci riconoscere in quei visi e quelle situazioni per l’universalità della condizione e del sentimento umano.

 

Steve McCurry Icons Firenze

Herat. Afghanistan, 1992 © Steve McCurry

McCurry Icons Firenze

Lago Inle, Birmania, 2011 © Steve McCurry

 

Il bianco e nero di Steve McCurry

Una sezione è dedicata alle sue fotografie in bianco e nero, con il suo primo reportage dall’Afghanistan, paese in cui è tornato almeno trenta volte. È il 1979 quando Steve McCurry indossa abiti locali e attraversa il confine tra Pakistan e Afghanistan per documentare la guerra tra mujahiddin ed esercito sovietico. Solo rullini in bianco e nero, ma già tutta l’espressività dei suoi ritratti più famosi.
Riesce a far passare di nuovo il confine agli scatti che mostreranno per primi questo conflitto all’Occidente solo cucendoli nei suoi vestiti: la prima avventura del fotografo vi aspetta nella sala dedicata.

Steve McCurry Icons Firenze

Kabul, Afghanistan, 1993 © Steve McCurry

 

Icons, il catalogo

Disponibile al bookshop, il catalogo della mostra Steve McCurry Icons – Conversazioni con Biba Giacchetti. La viva voce del fotografo e della curatrice raccontano gli aneddoti dietro 50 tra le immagini esposte, come la meraviglia di catturare la veloce camminata di un monaco Shaolin su un muro o, al contrario, la pazienza degli appostamenti lunghi giorni che sono valsi immagini che sono diventate icone.
Catalogo Icons McCurry
La mostra è curata da Biba Giacchetti e organizzata da Photodepartments e Sudest57. È promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e dalla Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron con il Comune di Firenze – Settore Cultura.
La mostra sarà aperta dal 15 giugno al 16 settembre 2018. Per maggiori informazioni su ingressi e orari, potete visitare il sito villabardini.it

Steve McCurry Icons Firenze

Per maggiori informazioni su Steve McCurry, visita la sua pagina dedicata.
Steve McCurry è rappresentato da Sudest57. Per maggiori informazioni sulle sue mostre e i suoi progetti, potete scriverci all’indirizzo info@sudest57.com
EXHIBITION
giugno 12, 2018
Dario Mitidieri “Lost Family Portraits” – ISFCI, Roma

Lost Family Portraits

I ritratti delle famiglie siriane di Dario Mitidieri non finiscono di interrogare gli spettatori. In occasione del festival di Fotoleggendo, le fotografie di Lost Family Portraits saranno esposte nella sede dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata a Roma.

Dario Mitidieri Lost Family Portraits

Famiglie spezzate

Il reportage che è valso a Dario Mitidieri il World Press Photo nel 2016, nella categoria People, racconta la tragedia dei profughi della guerra siriana con un’immagine ben riconoscibile: un ritratto di famiglia, spezzata però, come quella di Kahwle, scappata con solo tre dei suoi otto figli, o quella di Mohammed, che tiene la mano sulla sedia vuota che avrebbe dovuto ospitare il figlio più grande, rimasto ucciso nella loro casa per un missile.

Il progetto è stato sviluppato da Dario Mitidieri insieme alla M&C Saatchi di Londra, per CAFOD, per dare voce a un milione e mezzo milione di siriani, che hanno trovato rifugio nella Valle della Bekaa in Libano. Pubblicato in un momento in cui tutti i media, tradizionali e social, erano saturi di storie di rifugiati, Dario Mitidieri ha proposto l’immagine semplice e dirompente delle famiglie spezzate.

Dario Mitidieri Lost Family Portraits

Dario Mitidieri Lost Family Portraits

Fotoleggendo

La mostra è stata aperta in occasione del festival Fotoleggendo, la manifestazione che si svolge in tutta Roma con mostre ed eventi dedicati alla fotografia. Sudest57 e Dario Mitidieri hanno contribuito ad arricchire il programma con le dieci stampe del progetto.

La mostra dedicata a Lost Family Portraits sarà aperta dal 13 al 22 giugno, presso la sede dell’ISFCI, in via degli Ausoni 1 a Roma. Per maggiori informazioni riguardo a orari e ingressi, potete visitare il sito di fotoleggendo.it

Dario Mitidieri Lost Family Portraits

Per maggiori informazioni su Dario Mitidieri, il progetto Lost Family Portraits e le sue attività, potete scrivere una mail a info@sudest57.com

ADVERTISING
maggio 8, 2018
Storm Studio – Tenax Campaign

Storm Studio ha realizzato la campagna per Tenax, il giovane marchio di grooming. La nostra digital farm ha pensato a tre fieri animali per mettere in riga i capelli ribelli.

Storm Studio Tenax

Storm Studio Tenax

Storm Studio Tenax

 

Credits:

Brand: Tenax
Post Production: Storm Studio

Art Director: Ilaria Accornero, Alessandra Buchignani
TV Producer: Silvia Congiu
Agency: Integer

 

Per maggiori informazioni riguardo Storm Studio, potete visitare la pagina dedicata o scrivere una mail all’indirizzo info@sudest57.com

EXHIBITION
aprile 19, 2018
Elliott Erwitt, “Personae” – Castello Carlo V, Lecce

La grande mostra “Personae” di Elliott Erwitt apre al Castello Carlo V di Lecce. Dopo la tappa di Forlì, potrete vedere più di 120 dei capolavori, a colori e in bianco e nero, del maestro della commedia umana.

La mostra è curata da Biba Giacchetti con il progetto grafico di Fabrizio Confalonieri. Promossa dal Comune di Lecce, prodotta da Civita in collaborazione con Sudest57 e Cooperativa Theutra. Sarà aperta dal 21 aprile al 9 settembre 2018. Per maggiori informazioni riguardo orari e biglietti potete visitare il sito www.mostraerwitt.it

 

Erwitt Lecce Personae

EXHIBITION NEWS
marzo 20, 2018
Sharbat Gula insieme a Antonello da Messina e Francesco Laurana

La dodicenne Sharbat Gula incontra l’Annunciata di Antonello da Messina (1475) ed Eleonora d’Aragona di Francesco Laurana (1468). Sudest57 partecipa al dialogo tra donne di epoche diverse creato da Vittorio Sgarbi nella sede di Palazzo Abatellis a Palermo con la stampa della ragazza afgana di Steve McCurry.

La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile 2018.

McCurry Sharbat Gula Palermo

Archive »